Main menu

Per quanto tempo i miei dati personali rimangono archiviati?

I dati forniti al momento della richiesta di autorizzazione ESTA rimarranno attivi per il periodo di tempo di validità dell’autorizzazione stessa, che è generalmente di due anni, oppure fino alla scadenza di validità del passaporto, se quest’ultima ipotesi si realizza prima. Inoltre, il DHS conserva le informazioni per un periodo addizionale di un anno, al termine del quale esse saranno archiviate per dodici anni con lo scopo di permettere l’eventuale accesso alle autorità dell’ordine pubblico, quelle della sicurezza nazionale oppure a quelle investigative. Una volta archiviate, le informazioni saranno accessibili solo ad un numero limitato di persone di competenza. La conservazione delle informazioni è conforme all’autorità concessa al CBP e alla missione assegnatagli dal Congresso degli Stati Uniti. Qualunque informazione collegata agli archivi delle autorità di pubblica sicurezza, eventuali corrispondenze di dati in possesso del CBP, e/o indagini o casi, comprese richieste ESTA negate, saranno accessibili in perpetuo per scopi legati ad attività di pubblica sicurezza alle quali esse sono collegate.

DHS fa ormai uso solo della versione elettronica del modulo I-94W, pertanto le informazioni relative a richieste di autorizzazione ESTA sostituiranno quelle finora raccolte tramite il modulo I-94W. Nei casi in cui le informazioni relative alle richieste di autorizzazione ESTA fossero utilizzate al posto di quelle altrimenti raccolte tramite il modulo I-94W, le informazioni ESTA saranno conservate in ottemperanza al programma di archiviazione precedentemente osservato per il modulo I-94W, cioè per un periodo di tempo di 75 anni.